Frittura di paranza

Frittura di paranza
Uno dei piatti di pesce più conosciuto, ma soprattutto più amato da tutti. Calamari e gamberi, mescolati tra loro in una pastella davvero saporita.

Un piatto all’apparenza semplice, che si può trovare in ogni località di mare. La frittura di paranza si può mangiare mentre si cammina per strada, oppure si può abbinare ad un ottimo primo piatto di mare. Un modo semplice e veloce per cucinare i calamari e i gamberi e che può piacere davvero a chiunque. All’apparenza può sembrare un piatto semplice e facile da preparare, ma la croccantezza e la bontà sono fattori determinanti. Quando si parla di frittura non bisogna mai dimenticare l’olio, che deve essere sempre pulito e avere un ricambio, mentre la pastella deve essere sempre preparata con cura. Proprio su questo il ristorante la Fenice s.r.l.s. gioca le sue carte: un insieme di accortezze che servono proprio a rendere unico un piatto tipico come la frittura di pesce.

Arche restaurant

La storia della frittura di paranza è davvero divertente e racchiude la tradizione culinaria italiana di mare, in particolar modo quella sicula. Infatti il nome paranza deriva dal tipo di imbarcazione che viene utilizzata per pescare a strascico. Questo tipo di pesca, ovviamente, raccoglie anche i pesci di piccole dimensioni. Probabilmente nasce dall’idea di pescatori poveri, che per non gettare via il pesce di taglia più piccola lo utilizzavano mangiandolo fritto. Il condimento di base è ovviamente il limone, che esalta al meglio il sapore. La frittura di paranza, tipica delle zone mediterranee, è uno dei piatti che si possono trovare nel menu del ristorante Fenice s.r.l.s.. Un piatto unico, che esalta il sapore del pesce e una tradizione con tantissimi anni alle spalle, il tutto seguendo le norme di qualità per preparla al meglio e dare ai clienti il massimo.

Per maggiori informazioni e/o prenotazioni